Rifacimento tetto e manutenzione straordinaria: quali materiali utilizzare

Home Edilizia Rifacimento tetto e manutenzione straordinaria: quali materiali utilizzare

Rifacimento tetto e manutenzione straordinaria: quali materiali utilizzare

Scegliere i prodotti più idonei e conoscere il loro impiego

Nell’articolo “Perché è importante la ristrutturazione dei tetti?”, abbiamo potuto constatare quanto sia fondamentale realizzare un buono strato isolante per riparare l’interno della casa in maniera adeguata dagli sbalzi di temperatura e dagli altri agenti atmosferici esterni. Una buona progettazione e l’impiego di materiali idonei sono i due fattori principali che permettono di ottenere un’impermeabilizzazione del tetto che duri e sia efficiente nel tempo.

 

La figura dell’envelope specialist, il tecnico specializzato nelle impermeabilizzazioni, è alla base di tutta la realizzazione dell’involucro; che si tratti di un progetto nuovo o di una manutenzione di un tetto esistente, lo scopo del suo lavoro è quello di progettare una copertura che sia efficace e funzionale da ogni punto di vista, e sia capace di resistere alle sollecitazioni esterne alle quali viene continuamente esposta.

 

Nel processo di ristrutturazione del tetto la scelta dei materiali gioca a sua volta un ruolo fondamentale: un aspetto molto importante che richiede un’ottima conoscenza delle ultime novità in commercio, oltre che una buona esperienza nella scelta dei prodotti più idonei. La realizzazione o la ristrutturazione di un tetto deve inoltre tener conto di altri aspetti come la posizione geografica, la tipologia di struttura e di intervento che si dovranno affrontare.

 

Vediamo alcuni dei prodotti isolanti comunemente utilizzati nel campo dell’edilizia:

 

    • Fibra di legno
      Nelle nuove progettazioni di bioedilizia è certamente uno dei prodotti maggiormente impiegati. Un materiale molto leggero che possiede un elevato coefficiente di isolamento termico.
    • Sughero
      Come per la fibra di legno, anche i pannelli in sughero sono molto apprezzati nelle progettazioni di bioedilizia. Leggero e riciclabile, ha inoltre un elevato coefficiente di isolamento termico.
    • Lana di roccia
      Questa tipologia di prodotto offre un buon isolamento sia termico che acustico. Applicando pannelli in lana di roccia ad alta densità si aumenta la resistenza meccanica a compressione della copertura, rendendola più solida sia in fase di esecuzione sia in fase di manutenzione.
    • Fibra di vetro
      Questa fibra riesce a coniugare alte prestazioni isolanti con l’eco sostenibilità, favorendo il comfort abitativo. Oltre a essere un buon coefficiente per l’isolamento acustico e termico, è anche un materiale resistente al fuoco.
    • Polistirene espanso
      Si tratta di un ottimo isolante termico e acustico, grazie a una struttura a celle chiuse che trattiene al proprio interno l’aria. È traspirante, permeabile al vapore acqueo, ma impermeabile all’acqua. La sua compatibilità al cemento, calcestruzzo, mattoni, muratura, malta, gesso e membrane impermeabili bituminose lo rendono adatto alle più svariate applicazioni.

Saper scegliere il materiale giusto in base al tipo di lavorazione da affrontare è un compito che può rivelarsi complesso, ricco di opzioni e di variabili da tenere in considerazione. Noi di Protego, esperti nel settore delle impermeabilizzazioni, abbiamo tutta la competenza e l’esperienza necessaria per realizzare il rifacimento del tetto o la sua manutenzione straordinaria a regola d’arte, così che la tua casa resti calda d’inverno e fresca d’estate.

Se anche tu vuoi conoscere i prodotti idonei al rifacimento o manutenzione del tuo tetto, contattaci! Realizzeremo insieme la soluzione più adatta per il tuo progetto.

Contattaci

Richiedi subito informazioni o un preventivo GRATUITO e senza impegno

Potrebbero interessarti anche…

Call Now Button